Combattere la discriminazione con la consapevolezza

Il Centro Antidiscriminazione Franco Bomprezzi, insieme a Ledha e all’Università Statale di Milano hanno organizzato il convegno: Disabilità, la discriminazione esiste e noi la combattiamo.

La discussione si è concentrata sulla legge 67/2006 e sul DL 216/2003, due strumenti che permettono la tutela delle persone con disabilità vittime di discriminazione in contesti lavorativi, scolastici e, in generale, nella vita di tutti i giorni.

Discriminazione

Dagli interventi dell’Avv. De Luca e della Dott.ssa Colosimi appare evidente come la società odierna fatichi a comprendere e assimilare la nozione di discriminazione fondata sulla disabilità.

Poche o nulle sono infatti le azioni legali intraprese per la tutela antidiscriminatoria dall’entrata in vigore dei provvedimenti.

Il dott. Fontana (Ledha), sottolinea il ruolo decisivo della cultura; molti disabili non hanno consapevolezza di essere vittime di discriminazioni ed è pertanto necessario generalizzare la tutela dei diritti.

Parlare di violazione dei diritti è un’azione di responsabilità civile, sociale ed economica

L’augurio che momenti come questo si propongono è che un simile dibattito si diffonda capillarmente nella società civile per consentire l’acquisizione di una consapevolezza maggiore in materia discriminatoria nei confronti delle persone con disabilità.

La creazione dell’Osservatorio sull’applicazione del divieto di discriminazione aumenta la consapevolezza della società civile su questo tema

L’intervento di Pierfrancesco Majorino, Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Milano, conclude l’evento ribadendo l’impegno dell’Amministrazione verso un’azione antidiscriminatoria e incentivando eventi come questo: punti di partenza verso un percorso condiviso di impegno civile e di lavoro sul fronte della tutela dei diritti.


Per rimanere sempre aggiornato con i nuovi articoli e le news, seguici anche su Facebook e Linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *